Salvini chiude i server di Pokémon Go: “Prima finiamo di acchiappare gli immigrati”

Lega: Salvini, meglio soli che male accompagnati

Il recente ritorno in auge del fenomeno Pokémon ha dapprima scatenato la curiosità, poi l’ilarità, poi la perplessità, ed infine, dopo che gli è stato spiegato il significato di quelle parole, l’ira del capo del Carroccio Matteo Salvini. Secondo il caruccio leader, infatti, quest’attività di sfrenata ricerca di animali virtuali sta distogliendo i giovani del Nord dall’attività di sfrenata ricerca di animali reali, perlopiù scimmie a cui tirare noccioline e magari poi ammazzare inneggiando a qualche squadra di calcio minore. “Se proprio i nostri ragazzi vogliono dedicarsi ai combattimenti illegali tra animali, ne arrivano tanti sui barconi ogni giorno. Che usino quelli, così li tolgono dalla strada!” potrebbe o non potrebbe aver detto Matteo Salvini, a seconda di quale fake si sta seguendo.

Annunci