Pokémon Go: A breve l’app sarà rimossa definitivamente dagli store

nopoké

Pare che il gioco di Niantic non sia piaciuto proprio a tutti, ad averlo particolarmente sui cosiddetti (si fa per dire) sono infatti le gentil donzelle, che recentemente hanno addirittura organizzato una marcia di protesta sotto casa del signor Niantic.
L’organizzatrice del gruppo anti Pokémon, la signora Razzamazza, ha dichiarato: “Ci piace molto il gioco in verità, ci siamo divertite tanto a prendere Pokémon in giro per la città, ma ci divertivamo di più a prendere cazzi, e ora non se ne trovano”.
A casa Niantic hanno subito preso il problema molto seriamente: “Questa è una faccenda molto seria, le signore hanno fatto bene a venire da noi. Difatti i nostri programmatori riescono sia a giocare che a scopare, spesso anche contemporaneamente, sono stati addestrati per questo ed ecco perché abbiamo accolto con gioia le fanciulle nel nostro
team. Sono sicuro che grazie a loro riusciremo a rendere Pokémon Go molto più grande e vario, ma per far questo l’applicazione verrà a breve rimossa per un paio di anni dagli store, ci vuole tempo purtroppo.”
“Al momento dobbiamo ancora risolvere il problema dello spazio in ufficio, difatti siamo costretti a scoparcele sui server”, ha concluso.

Salvini chiude i server di Pokémon Go: “Prima finiamo di acchiappare gli immigrati”

Lega: Salvini, meglio soli che male accompagnati

Il recente ritorno in auge del fenomeno Pokémon ha dapprima scatenato la curiosità, poi l’ilarità, poi la perplessità, ed infine, dopo che gli è stato spiegato il significato di quelle parole, l’ira del capo del Carroccio Matteo Salvini. Secondo il caruccio leader, infatti, quest’attività di sfrenata ricerca di animali virtuali sta distogliendo i giovani del Nord dall’attività di sfrenata ricerca di animali reali, perlopiù scimmie a cui tirare noccioline e magari poi ammazzare inneggiando a qualche squadra di calcio minore. “Se proprio i nostri ragazzi vogliono dedicarsi ai combattimenti illegali tra animali, ne arrivano tanti sui barconi ogni giorno. Che usino quelli, così li tolgono dalla strada!” potrebbe o non potrebbe aver detto Matteo Salvini, a seconda di quale fake si sta seguendo.